Monaco, Italia. Storie di arrivi in Germania

Germania 2011 – 55′

Cosa ci fa un colonnello dell′esercito italiano tra i monti della Baviera? È uno dei 600.000 italiani che vivono in Germania. Ognuno di loro ha la sua storia, ma in Italia non la conosce nessuno. Nella Repubblica Federale invece questi cittadini acquisiti vengono considerati tra i più integrati. Sono quattro milioni gli emigranti italiani che hanno scelto, dalla metà del Novecento in poi, di cercare fortuna al di là delle Alpi. Molti sono tornati, tanti invece sono rimasti. E se negli scorsi decenni il flusso verso Nord aveva subito un rallentamento, negli ultimi tempi si assiste a una nuova forma di emigrazione. Quella dei tecnici e degli scienziati, che trovano oltre confine migliori condizioni di studio e ricerca. Forse tutti questi destini in movimento hanno tolto professionalità all'Italia. Di sicuro hanno arricchito la Germania, rendendola un po' più dolce e un po' più latina. 

Otto diversi destini di italiani che, come altri 600.000 connazionali, hanno trovato in Germania una seconda Patria e sono stati dimenticati in Italia. Un affresco corale del regista Alessandro Melazzini sull'immigrazione italiana in Germania, nella regione di Monaco e della Baviera.

Commento del regista

Con “Monaco, Italia” ho voluto “scattare” una fotografia dell′incredibile varietà costituita dagli italiani residenti in Germania.

Storie di persone che con fatica hanno raggiunto il successo e trovato una nuova patria oltre le Alpi. Storie accomunate, nella diversità, dalla scelta di migrare alla ricerca di un nuovo destino.

Una decisione che, pur essendosi rivelata vincente, non cancella la sottile malinconia di chi, per poter vivere e lavorare, ha dovuto abbandonare la propria terra natale.

Storie ambientate a Monaco e in Baviera, ma dai tratti comuni a tutti coloro che abitano in un Paese diverso da quello in cui sono nati.

Vedi il film

Locandina e cartella stampa

Commenti della stampa

riuscito

Süddeutsche Zeitung

arguto, malinconico e sorprendente

MucBook

incisivo

Corriere della Sera

un affresco riuscitissimo

Il Piccolo

un grande documentario

MiGAZIN

Premi

  • Premio del pubblico come “miglior film documentario” al Grenzland-Filmtage Selb 2012
  • Premio della giuria come “miglior film documentario” del MizzicaFilm Festival 2012
  • Menzione speciale della Giuria del Foggia Film Festival 2012

Festivals

  • Todi Festival 2015COFFI – Italian Film and Art Festival 2015
  • Novara Cine Festival 2014
  • Premio Libero Bizzarri 2013
  • MizzicaFilm Festival 2012
  • Foggia Film Festival 2012
  • Internationale Grenzland-Filmtage 2012
  • Festival del Cinema della Ciociaria 2011
  • Festival Internazionale Cibo e Diversità 2011
  • Festival Frontiere 2011
  • Reciproche Visioni 2011
  • Ponte in Fiore 2011
  • Le Voci dell′Inchiesta 2011

Reti sociali